I paesaggi cimiteriali e la Public History

Home / Progetti / I paesaggi cimiteriali e la Public History

 

(*) 4a conferenza annuale dellAIPH 2020

29 maggio – 2 giugno 2020

Università Ca’ Foscari di Venezia e Museo M9 Mestre

(*) Il convegno AIPH 2020 è stato rimandato al 2021 a causa dell’emergenza sanitaria covid-19

 

Cosa è la Public History?

‘La Public History (storia pubblica) è un campo delle scienze storiche a cui aderiscono storici che svolgono attività attinenti alla ricerca e alla comunicazione della storia all’esterno degli ambienti accademici nel settore pubblico come nel privato, con e per diversi pubblici’ (Manifesto della Public History italiana, 14 giugno 2018, Pisa)

 

La memoria culturale nei paesaggi cimiteriali: ‘Appunti di viaggio’ per nuovi scenari da esplorare

 

Saremo onorati di prendere parte alla conferenza annuale dell’AIPH nel 2021. Speriamo di ritrovare nuove narrazioni per questo periodo storico complesso che stiamo vivendo a causa del covid-19.

Condivideremo alcuni spunti di riflessione sui cimiteri come archivi, luoghi della memoria testimonianze di micro e macro storie biografiche, familiari e collettive da cui attingere per la conoscenza delle nostre società.

I cimiteri come luoghi della memoria sono ancora luoghi significativi per le comunità? Sono spazi ancora funzionali per elaborare e simbolizzare i vuoti delle nostre storie personali e collettive? Noi crediamo di sì.

Il nostro pensiero andrà a tutte le vittime del covid-19 e a tutti i loro famigliari che, a causa dei divieti imposti, sono state private della ritualità dei riti di commiato. Siamo vicini al loro dolore che ci riporta al dramma di Antigone: divisa tra le leggi dello Stato e le leggi del cielo [non scritte]. Un dramma familiare e sociale che s’inscrive anche nello spazio fisico e simbolico del cimitero come luogo della memoria autobiografica e collettiva.